Skip to content

Come arrivare Tutte le informazioni per raggiungerci!

 

Ci troviamo  al 62° Parallello sotto il Circolo Polare Artico in Svezia al confine con la Norvegia. Siamo nella Municipalità dell’ Härjedalen nello Jamtland. Il paese è incastonato tra mille chilometri di foreste con una densità di un abitante per chilometro quadrato. L’area è caratterizzata da piccoli villaggi e due comunità Sami , popolo indigeno del Grande Nord. Qui gli inverni sono rigidi e le temperature possono scendere fino a trenta gradi sotto lo zero. Abbiamo  neve duecentosessatacinque giorni all’ anno e questa caratteristica attrae ogni anno appassionati della neve da tutta Europa grazie anche alla neve sempre immacolata e piste da sci di fondo sempre battute ed into the wild . Questo clima ed il fatto di essere completamente immersi nella natura e fuori dalle comuni rotte turistiche permette di fare escursioni giornaliere uniche ed esclusive in contesti inediti come il Femunsmarka National Park e il Rogen Nature Reserve e l’ Helags il ghiacciaio a Sud  del Circolo Polare Artico dove vive una comunita’ di volpi artiche.

A causa del Covid 19   l’ arrivo e’ possibile   ” via Stoccolma ” in quanto il confine con la Norvegia e’ al momento chiuso. 

Via Stoccolma

Ci sono voli diretti per Stoccolma da tutti i principali aeroporti italiani. Potrete decidere ad esempio di passare alcune giornate nella città più “glamour” di tutta la Scandinavia e poi di immergervi completamente in paesaggi “into the wild” con un bus giornaliero che collega la stazione dei bus di Stoccolma con Funasdalen, ovvero la cittadina svedese non lontana dalla mia attività. Il costo è di circa 100 euro a/r e il biglietto si può comprare a questo indirizzo.Il tempo di percorrenza è di circa 6 ore. Si raccomanda prima di prenotare di verificare insieme la disponibilità e la correttezza degli orari e dei voli presi. In caso di difficoltà nelle prenotazioni sarò felice di aiutarvi.

Fly & drive: Si puo decidere di noleggiare una macchina direttamente all’ aeroporto cosi’ da essere più autonomi durante il soggiorno. Questa opzione e’ consigliabile in estate, durante l’ inverno occorre prudenza ed esperienza specialmente su strade ghiacciate.

 

Scalo ad Oslo-Gardermoen

E’ l’ aeroporto principale della Norvegia. Consigliamo la compagnia low cost di bandiera Norwegian Airline che presenta nella loro homepage uno spazio chiamato ”Low Fare calendar”, un calendario in cui viene indicato l’andamento dei prezzi mese per mese. Oppure altre compagnie con le quali però occorre fare almeno uno scalo, come SAS, KLM e Lufthansa. La durata del volo è di circa 3 ore e 10 minuti.

Scalo ad Oslo Rygge – Oslo Torp (in estate) 

Ryanair serve questi due scali. I prezzi sono convenienti ed i voli sono più frequenti durante la stagione estiva con partenze ad esempio, anche da Pisa. Una volta atterrati ad Oslo il nostro punto di incontro è Roros (Norvegia), una piccola cittadina mineraria dichiarata Patrimonio Mondiale dell’ Unesco. Per raggiungere Roros esistono due alternative:

Volo interno: con la compagnia Wideroe. Il piccolo aereo di questa compagnia sorvolerà paesaggi da fiaba . Ed è capitato più volte di essere i soli passeggeri di quel volo. Durante l’ inverno si atterrà direttamente sulla pista ghiacciata dove è facile scorgere daini ed alci che placidamente girano per l’ aeroporto.

Treno: in Oslo Gardermoen la stazione ferroviaria è dentro l’aeroporto, niente di piu’ facile ed a portata di mano. La prenotazione dei biglietti con destinazione Roros si fa direttamente on line su nsb.no. Il tempo di percorrenza è di circa cinque minuti. Dagli aeroporti di Rygge e Torp tempi di percorrenza sono di circa 7 minuti. I treni norvegesi sono in genere puntuali, dotati di wireless e servizio caffetteria a bordo.

Via Trondheim

Trondheim è una città suggestiva ed un ottimo punto di partenza per arrivare a Roros .Anche qui, si può decidere di prendere il treno, circa 3 ore, oppure un bus che fa la spola tra le due città più volte al giorno. A Trondheim si può arrivare con la compagnia KLM oppure la SAS.

E’ interessante come si può sviluppare questo itinerario in maniera divertente sia che si prediliga il “fai da te” o che ci si affidi ad un agenzia di viaggio solo per risolvere le “problematiche” legate ad i vari biglietti da prenotare.

Si potrebbe pensare ad esempio di prendere un aereo Roma – Bergen . Successivamente prendere il postalino che collega Bergen con Trondheim (postalino fiordi). Affittare una macchina, ad esempio e raggiungerci in Svezia per la settimana da noi programmata (Trondheim – Roros 140 km). Oppure prendere il treno che collega tre volte al giorno la città di Trondheim con quella di Røros, il nostro punto di incontro.

Vuoi maggiori informazioni?

Consulta la nostra sezione Domande Frequenti!