Natale, Capodanno ed Epifania nella Lapponia svedese e in Norvegia

Natale – Capodanno  Epifania
Date disponibili : 23 – 29 dicembre 2017 –  29 dicembre – 4 gennaio 2018 ( a richiesta anche meno giorni)
4 gennaio- 8 gennaio

PROGRAMMA SPECIALE –   2017/2018

    • Wild Experience in ambiente artico tra Svezia e Norvegia
    • sistemazione : Hotel , pensione completa / cottages
    • Incursione “su richiesta” nel villaggio di Babbo Natale.
    •  1 tour into the wild con i cani da slitta nella Riserva della Femundsmarka in Norvegia
    •  escursioni giornaliere racchette da neve/sci da fondo
    • incontro con le ghiandaie siberiane e l`ultimo testimone dell` era glaciale nel Rogen Nature Reserve
    • Fattoria Sami, incontro con le renne fuori da circuiti turistici
    • Aurora Boreale discovery con “ciaspolata” notturna
    • nostra ( mia e di Ginger il mio Husky) guida e supervisione

Al 62° parallelo sotto  Circolo Polare Artico, nel cuore della lapponia svedese  le festività sono intime, raccolte. La natura e le foreste fanno da corollario a paesaggi da fiaba dove il silenzio è il protagonista principale. Piccole casette sparse nella foresta, laghi ghiacciati a perdita d’ occhio e spesso cieli tersi da dove è possibile scorgere l’ Aurora Boreale. Un evento molto particolare dove onde colorate di rosa e verde danzano nel cielo illuminando la volta  quasi a giorno. Ma come tutti i fenomeni naturali la luce del Nord fa la sua comparsa quando meno te l’ aspetti lasciando a bocca aperta gli astanti.  Sguardi attoniti –  con il naso all’ insu’ –  che nonostante le spiegazioni scientifiche non si rassegnano  ad uno  scontro tra neutroni e protoni ma al contrario  leggono nel fenomeno ,un segno di divinità superiori.

La settimana che vi offriamo si svolgerà a cavallo tra due paesi : la Norvegia e la Svezia. In Norvegia visiteremo la cittadina mineraria di Røros – Patrimonio Mondiale dell’ Unesco – ed ispiratrice del cartoon della Walt Dinesy “Frozen ” Andremo a conoscere il mondo affascinante dei cani da slitta – fuori dagli schemi consueti da “turisti da catalogo”  ma incontrando gente locale  – entrando nelle loro case e conoscendo ad uno ad uno i loro cani , compagni di vita ed avventure in queste terre estreme. Esploreremo  gli altipiani norvegesi a ridosso della Femundmarka National Reserve dove ciascuno potrà guidare una propria slitta. Le sistemazioni potranno essere in Hotel dotati di sauna e piscina oppure in cottages in legno immersi nella natura per notti da fiaba 

I tempi qui sono dilatati, gli orologi non hanno ragione di esistere e ci ritroveremo in un ambiente molto lontano dai nostri frenetici ritmi di vita. Le colazioni sono qui abbondanti , ogni giorno prima di partire per le escursioni prepareremo il nostro pranzo da portare con noi negli zaini.  Le escursioni inizieranno nella tarda mattina – questo per permettere all’ aria di riscaldarsi .Come scoprirete da subito l’ attività dello sci di fondo come delle racchette da neve sono sport completi che permettono di visitare aree totalmente remote e che mai avremo potuto raggiungere con altri mezzi. La natura sarò a noi vicina come non mai; dalle pernici bianche che faranno da   capolino tra gli alberi a le impronte degli animali lasciati durante la notte.  A fine della settimana dedicheremo una giornata a l ‘ incontro con l’ ultimo animale dell’ era glaciale : il bue muschiato.  Un animale  preistorico vissuto durante il Pleistocene  e che piu’ volte ha rischiato l’ estinzione.

In queste  settimane avremo anche modo di  sperimentare ed assaporare le  festività natalizie fuori dagli schemi turistici e commerciali a cui la società moderne ci hanno abituato.  Zucchero, cannella e zenzero sono i profumi che respirerete durante le festività. I dolci svedesi allo zenzero, le decorazioni di marzapane.

ice relax

Gli Svedesi amano le tradizioni nonostante siano uno dei popoli più moderni del mondo. E la gastronomia occupa un posto di primo piano nelle festività. Alcuni Paesi hanno festività religiose, ma la Svezia è più avanti di tutti e celebra, ad esempio, la giornata della girella di cannella, la giornata del waffel e praticamente un’intera stagione dedicata a soffici panini dolci ripieni di panna montata e pasta di mandorle.  La luce è l’elemento principe di tutte le feste, sia quella del sole che delle candele. Il natale in Svezia si festeggia il 24 dicembre. Tutti i preparativi per il Natale sono dedicati al famoso buffet svedese lo “smörgåsbord” che, in occasione del Natale, viene chiamato Julbord (si pronuncia “iulbud”. Si comincia con l’aringa marinata, poi si  assaggia il prosciutto al forno, i pâté, il salmone e la salsiccia di renna. Quindi si passa ai piatti caldi tra cui il celestiale “janssons frestelse” (pasticcio di patate, cipolle e sarde al forno), le polpette di carne, i formaggi e infine i dolci. E infine il “lutfisk” (baccalà), una specialità casalinga marinata che affonda le proprie origini nei tempi antichi, quando il pesce veniva conservato essiccato e quindi ammollato prima di essere cucinato. Il buffet di Natale andrà avanti per tutto il 24 dicembre in un ambiente semplice e familiare.

Il Capodanno  è all’ insegna delle tradizioni. Molto sobrio nell’ elegante ristorante dell’ hotel con musica e fuochi d’ artificio sulle rive del lago ghiacciato.

Per chi preferisce una dimensione privata a da fiaba consiglio la sistemazione in “stuga”-ovvero – cottages  molto belli, alcuni dotati di sauna e immersi in boschi  di betulle e foreste nella tipica atmosfera scandinava. Gli “stuga” sono solitamente molto grandi e in grado di ospitare da due fino a 10 persone. Consigliabile per gruppi di amici a cui piacerebbere passare le feste natalizie in un clima davvero originale!

0730491098